Harry e Meghan, il paradosso inaccettabile del loro comportamento pubblico

Harry e Meghan colpiscono ancora: la linea narrativa presenta un paradosso inaccettabile che non sfugge alla web community.

In concomitanza con la dipartita temporanea della Principessa del Galles, i Duchi del Sussex sono tornati a conquistare le prime pagine dei tabloid. Contrariamente a quanto avvenuto in passato, sembra che abbiano imparato a ricercare l’attenzione dei media senza speculare sulle dinamiche interne della Royal Family. Tuttavia la loro apparizione fortuita presenta un paradosso – l’ennesimo, in realtà – che non è sfuggito alla sempre più esigente web community.

Tra un’accusa e l’altra, Harry e Meghan non hanno mai perso occasione di attaccare il sistema giornalistico e l’invadenza dei paparazzi, bramandone al contempo l’attenzione. Ricordiamo, ad esempio, quando l’ex attrice offrì al pubblico internazionale una pièce teatrale di degno rispetto, emulando l’inseguimento dei fotografi ai danni di Diana Spencer. L’epilogo, purtroppo, è degno di nota.

Peccato che, per quanto concerne invece la Duchessa, la macchina sul quale viaggiava era ferma. I paradossi non finiscono certo qui, tanto che esperti reali ed autori curiosi hanno redatto libri interessanti riguardo gli atteggiamenti divergenti dei Duchi. Proprio recentemente, il loro comportamento ha presentato l’ennesimo caso emblematico, analizzato prontamente da Alessandro Cecchi Paone su Nuovo Tv.

Harry e Meghan: odiano la Corona, ma ne bramano i privilegi

Un lettore della rivista ha esposto una riflessione interessante, la quale riguarda proprio il trattamento riservato alla coppia in Nigeria, dove è stata accolta per la promozione degli Invictus Games. “Ma come? Lui e lei hanno fatto di tutto per prendere le distanze dalla Famiglia Reale, poi però si godono l’accoglienza dei Capi di Stato? Che ipocrisia”, sottolinea legittimamente.

Alessandro Cecchi Paone ha risposto prontamente al curioso lettore, evidenziando non solo l’ipocrisia dei Duchi del Sussex, ma anche rivendicando la conseguenza inevitabile dei loro rapporti con la monarchia britannica. Il divulgatore, di fatto, sostiene che – per quanto Harry e Meghan tentino di dissociarsi dagli usi e costumi dei residenti di Buckingham Palace – verranno sempre associati, consapevolmente e non, alla Corona inglese.

“Approfittano ancora un po’ dei vantaggi che derivano dal loro status precedente” – e continua – “Ognuno scelga se questa è ipocrisia, come si chiede lei, o gradualità”. Ad ogni modo, critiche tralasciando, il tour nigeriano di 72 ore ha avuto un ottimo successo. Meghan è stata persino onorata del titolo di Abu Mazi, letteralmente “figlia di un aristocratico”. Formalmente, quindi, l’ex attrice di Suits è divenuta Principessa della Nigeria ed è stata acclamata come tale dalla popolazione locale.

Impostazioni privacy