Tik Tok vietato anche in Italia: il colosso dei social spiega quello che sta accadendo

L’Italia potrebbe essere costretta a dire addio a TikTok. Negli Stati Uniti, Biden ha già messo un freno al social network cinese.

TikTok è uno dei social network più utilizzati dai giovani. Si sposa benissimo con l’epoca moderna perché è rapido e funzionale. I video, della durata di pochi secondi, abbracciano gli argomenti più vari. C’è chi si esibisce in balletti sbarazzini, chi si diverte a mettere in piedi delle parodie e chi racconta le vicende della vita quotidiana.

TikTok vietato anche in Italia
TikTok potrebbe essere bannato in Italia – meltyfan.it

Di recente, tuttavia, è accaduto qualcosa che ha messo in discussione la sua presenza online. Negli Stati Uniti, infatti, è stato vietato per via di specifici rischi. In Italia potrebbe accadere la stessa identica cosa. Al momento è ancora raggiungibile, ma le carte in tavola potrebbero cambiare presto. La speranza è che si riesca a trovare un accordo.

TikTok bannato in Italia: i rischi per il social network cinese

Al giorno d’oggi, è quasi impossibile fare a meno dei social network. Rappresentano uno dei passatempi principali dei giovani. Inoltre, molte persone hanno iniziato un vero e proprio lavoro grazie al loro utilizzo. Basta pensare alla notevole quantità di influencer e agli individui che sfruttano questi canali per vendere le loro creazioni. TikTok è una tra le piattaforme più diffuse.

TikTok bannato in Italia
L’Italia potrebbe seguire l’esempio degli Stati Uniti – meltyfan.it

La Camera degli Stati Uniti, però, di recente, ha imposto uno specifico divieto per il social cinese: gli Stati Uniti continueranno a utilizzarlo solo se verrà ceduto a una società statunitense. Tale gesto è legato alla paura che i dati raccolti possano essere utilizzati in modo improprio per monitorare gli utenti e per trasmettere informazioni rilevanti al governo cinese. Biden ha concesso dodici mesi di tempo per adeguarsi al piano. Essi potranno essere prorogati per un altro anno.

TikTok, ovviamente, non ha preso bene questa notizia. La società ha intenzione di contrastare la mossa intrapresa. Stando alle parole dei portavoce, la sicurezza è sempre stata una delle maggiori priorità. I dati degli utenti sono trattati con estrema cura e non c’è alcun pericolo. Cedere il social network significherebbe dire addio a un algoritmo davvero prezioso. Questa strada, quindi, non è considerata percorribile.

La decisione in questione potrebbe estendersi anche ai Paesi Europei. Anche qui, infatti, sono state sollevate delle lamentele. L’Italia, di conseguenza, rischia di non poter più accedere alla piattaforma. Gli utenti hanno già ammesso di essere preoccupati di fronte a tale eventualità. Ormai, TikTok fa parte della routine quotidiana di buona parte del popolo del web.

Impostazioni privacy