Taylor Swift é come Shakespeare: Ecco chi l'ha detto e perché!

Un'ossessione chiamata Taylor
Ecrit par

Forse Taylor Swift non sarà più la regina del pop, ma secondo qualcuno è molto di più! Ecco chi l'ha paragonata a Shakesperare!

L'uscita del nuovo singolo di Adele "Hello" ha segnato la fine della dominazione assoluta di Taylor Swift che si è vista così, in meno di ventiquattro ore, portare via il titolo di regina del pop mondiale. Il video del primo singolo di Adele, che ha scelto di anticipare così l'uscita del suo prossimo album "25", dopo quattro anni di assenza dal mondo dello spettacolo, ha ottenuto ad una velocità record le 24 milioni di visualizzazioni contro le "sole" 20.1 milioni di Taylor Swift con "Bad Blood", videoclip tra l'altro pubblicizzato nel corso di un intero mese tramite tutti i social network e con un intero squad di donne bellissime a sostenere la cantante. Tay non deve però disperare perché secondo qualcuno lei, non solo resta comunque la migliore, ma potrebbe essere anche paragonabile a qualcuno di veramente insuperabile: Shakespeare!

A dirlo è stato Ryan Adams che ha cantato, registrato e pubblicato la cover dell'intero album "1989" di Taylor Swift in una chiave meno pop e più intima. Secondo lui Taylor non merita solo di riapproppiarsi del titolo di "regina del pop", ma dovrebbe ottenere anche quello di "genio". Durante la lavorazione della sua reinterpretazione di "1989", Ryan si è sentito come un attore che deve recitare i testi di Shakespeare: "E' come se da Ghostbusters fossi passato a Shakespeare. Inoltre, la Swift è estremamente popular, proprio come lo scrittore". Come riportato dal Time, Ryan ha paragonato il suo idolo anche ad un austronauta: "Alcuni di noi semplicemente lavorano sui satelliti, facciamo delle passeggiate nello spazio e poi torniamo sulla terra. Poi c'è lei che come Neil Armstrongs, va sulla luna". Altro che ammirazione, quella che sente Ryan per Tay è quasi un'ossessione. Ora, però, ci aspettiamo un loro duetto!

Crediti: Archivio Web