Zayn Malik abbandonato dai One Direction: La nuova intervista shock a Billboard! (Foto + Video)

Zayn Malik contro gli One Direction?
Ecrit par

Zayn Malik ha rilasciato una lunga intervista a Billboard e, ancora una volta, parla dei suoi compagni One Direction, che non ne escono molto bene...

Zayn Malik ha rilasciato una lunga intervista a Billboard e, ancora una volta, i suoi compagni One Direction non ne escono molto bene. Harry Styles, Louis Tomlinson, Niall Horan e Liam Payne non vengono citati direttamente, ma si capisce tra le righe che è rimasto dell'amaro in bocca. A dire il vero, solo l'amico di Wolverhampton viene nominato con piacere, quando parla della sua voce: "So che Liam Payne dà credito sulle mie abilità canore" - l'effetto Ziam rimane... Il cantante anglo pakistano si sta preparando per la sua carriera solista - e non potrebbe esserne più contento. Quello di cui sembra maggiormente godere è la libertà, quella che gli mancava nei 5 anni sotto Simon Cowell e la Modest! Management: "Era come una macchina costantemente in azione. Non eravamo autorizzati a dire certe cose o ad usare certe parole nelle canzoni. Mi sono sempre chiesto se i fan si accorgessero di come stanno le cose, come avrebbero reagito? Il mio punto è questo: la gente è più intelligente di quello che sembra. Vogliono sentire quello che è reale, allora perché non scriviamo di quello che stiamo davvero passando?".

Zayn Malik, one direction, liam payne, harry styles, louis tomlinson, niall horan, billboard, intervista, news, video, gossip
Zayn Malik fotografato per Billboard
Zayn Malik, one direction, liam payne, harry styles, louis tomlinson, niall horan, billboard, intervista, news, video, gossip
Zayn Malik fotografato per Billboard

Cinque anni con gli One Direction terminati definitivamente il 25 marzo 2015. Da allora, Zayn Malik ha cercato di ritrovare se stesso, il bad boy di Bradford sempre diverso dagli altri in qualche modo: "Mi è piaciuto per davvero stare nel gruppo e ho cercato di fare tutto il possibile per essere me stesso all'interno della band, ma non è il mio posto come musicista. Gli altri ragazzi hanno gusti più indie rock. E' buona musica, ma non c'entro nulla. Non è mai stato ok da dove venivo". E con loro, il rapporto non è certo rimasto lo stesso dopo l'abbandono. Zayn Malik dice di non essere sicuro di avere quattro amici per la vita, come aveva scritto nell'annuncio: "La verità è che puoi pensare una cosa di una situazione e poi può accadere l'opposto contrario. Ho avuto tutte le intenzioni di rimanere amico con tutti, ma credo che alcuni numeri di telefono siano cambiati e non ho ricevuto telefonate da parecchie persone. Ne ho cercate alcune, ma senza risposta. Certa gente ha problemi di orgoglio, ma sono problemi che passano con il tempo". Quando gli viene chiesto cosa gli è rimasto dalla band, risponde ironico: "Status. La capacità di reprimere certe cose che avrei voluto fare. Ho anche imparato a tenere i buoni amici. Perché non sai mai quando te ne farai dei nuovi, così è meglio tenersi quelli vecchi".

Zayn Malik, one direction, pillow talk, singolo, solista, video, intervista, gigi hadid, news, gossip
Zayn Malik fotografato per Billboard
Zayn Malik, pillowtalk, nuovo singolo, significato, sesso, one direction
Zayn Malik fotografato per Billboard

Zayn Malik sta realizzando il suo primo disco da solista sotto la RCA, l'etichetta con la quale ha firmato a sorpresa l'estate scorsa - ha già anticipato "BeFour". Il suo album di debutto uscirà la prossima primavera, proprio quando gli One Direction sono in pausa professionale: "Non c'è bisogno di prendere le parti" rassicura "Non saremo mai testa a testa". Il ragazzo dalla zazzera argento aggiunge come sia cambiato anche il suo rapporto con i fan: "Adesso è diverso, ora vengono da me perché vogliono me. Non posso non scendere dalla macchina e pensare che facciano la foto con un altro dei ragazzi. Ora lo voglio fare!". Quando parla di "Made In The A.M.", Malik ammette di non averlo mai ascoltato: "Devo essere onesto. Il primo singolo ho pensato fosse abbastanza buono. Poi ho sentito il secondo e... sì, non ho nemmeno comprato l'album!".

Crediti: Archivio web