La galassia melty
Edizione Italia
87219 giovani online

Johnny Depp parla della figlia Lily Rose Depp: "Mi mette a disagio"

Johnny Depp non nasconde le sue paure e le sue preoccupazioni per la figlia Lily Rose Depp avuta da Vanessa Paradis, ma anche l'orgoglio di esserne il padre.

Johnny Depp parla di Lily Rose Depp: Mi mette a disagio!

Johnny Depp torna a parlare di Lily Rose Depp, la figlia avuta da Vanessa Paradis. Dopo aver raccontato del terribile incidente che ha messo in pericolo di vita la biondina, l'attore ex Jack Sparrow de I Pirati dei Caraibi non si trattiene dal elogiare la sua bambina. Al DailyMail ha confessato di sentirsi spaventato dall'idea che cresca così in fretta. Lily Rose Depp (ancora spaventata dopo gli attacchi terroristici a Parigi) ha già una campagna pubblicitaria con Chanel alle spalle ed è decisamente la prossima It-Girl, ma per lui sarà sempre la sua bambina. Nonostante il mondo della moda sia famigliare in casa Depp - Paradis, la star del cinema non si sente rassicurato: "E' stata scelta da Karl Lagerfeld proprio come sua madre alla stessa età. Quando la vedo con il trucco e tutto il resto mi mette a disagio. E' una cosa strana vedere tua figlia che si trasforma in una bellisisma ragazza e succede tutto così velocemente!". Come ogni padre, anche lui non si sente pronto: "Quello che sta accadendo a Lily Rose è qualcosa che non mi aspettavo sarebbe successo così presto". Quello che è certo è che lui come geniitore sarà sempre pronto a darle tutto il suo appoggio e la sua comprensione, come quando Lily Rose Depp ha aderito ad una campagna per la libertà della comunità LGBT alludendo di non essere al 100% etero. Con i nuovi film in arrivo, ci saranno molti momenti in cui vedere Lily Rose Depp in azione e come Johnny saremo con il cuore in mano ad augurarle una splendida carriera.

Una foto pubblicata da Lily-Rose Depp (@lilyrose_depp) in data:

Crediti: Archivio web

Lily Rose Depp

0 commenti
  • Scrivi il primo commento all'articolo!
I siti del network meltygroup























© 2016 meltygroupChi siamoContattiSeguiciPubblicitàCondizioni di utilizzoInformazioni legali